Espandi l'immagine
Espandi l'immagine
Espandi l'immagine
Espandi l'immagine
ALLESTIMENTO E SCENOGRAFIA DI "UNREAL CITY"
SCHEDA TECNICA
Anno: 2007 (28-29 giugno)
Luogo: triennale di Milano
Cliente: Associazione culturale
Prestazione: progettazione e direzione lavori

Due brevi performance, corpo e voce di un uomo e una donna, che si richiamano divisi dall'intervallo di tempo di una giornata ma che agiscono nel medesimo spazio, un palco pensato per essere toccato e vissuto anche in loro assenza in un'esperienza multisensoriale e dilatabile nel tempo.
Lo scacco e il riscatto di una donna a confronto con un mondo che all'improvviso è divenuto inadatto al suo corpo e alla sua mente. Un riscatto individuale che, costituendo una nuova base di confronto con gli oggetti e con il corpo, diviene riscatto culturale, globale.
L'uomo che fu donna, l'uomo che conosceva prescindendo dai sensi, l'uomo che comunicava agli altri uomini la volontà degli Dei. Tiresia è paradigma di un orizzonte astorico e inattuale, dai forti contenuti simbolici, che fa della differenza e dell'esaltazione della specificità il punto di verifica dell'identità collettiva. Quale il suo contatto con la nostra società, spesso falsamente inclusiva, che relega la differenza ai propri margini?